12 - 18 Dicembre 2018

VOCE, IL BISTROT DI AIMO E NADIA ALLE GALLERIE D’ITALIA

Voce Aimo Nadia

Chiaramente mi sono precipitata da Voce, il nuovo bistrot di Aimo e Nadia alle Gallerie d’Italia.

E certo, mica me lo facevo scappare.

Il Luogo di Aimo e Nadia, storico ristorante con 2 stelle Michelin, ci sta un po’ viziando ultimamente.

Ci ha regalato, insieme a Rossana Orlandi, il meraviglioso bistRo di via Bandello, che io adoro.

E adesso Voce, il bistrot alle Gallerie d’Italia.

Allora, partiamo da un presupposto: io vado matta per questo angolo di Milano.

Quindi, non sarò obiettiva, ve lo dico subito.

La Scala, il monumento a Leonardo da Vinci nel centro della Piazza, Palazzo Marino, la Galleria da una parte e Via Manzoni dall’altra.

Sono anche una fan sfegatata delle Gallerie d’Italia, un museo unico, proprietà di Banca Intesa Sanpaolo.

Adoro le mostre che qui diventano uno spettacolo integrato con la bellezza dell’edificio.

Voce Aimo Nadia

Vi basti solo sapere che occupa quasi un isolato, che era la sede della Banca Commerciale Italiana e che è stato progettato da Luca Beltrami.

Ma torniamo a Voce, il nuovo bistrot di Aimo e Nadia.

Voglio dire una cosa: era ora!!!

Un museo così bello non poteva esistere senza una caffetteria al suo livello.

Ve lo ricordate vero che io sono un’appassionata di caffetterie belle nei musei belli?

Qui ci voleva proprio.

COM’È STRUTTURATO VOCE

Voce Aimo Nadia

Voce comprende una caffetteria con bookshop, un ristorante gourmet e un cocktail bar tutto firmato da Aimo e Nadia.

Michele De Lucchi ha ripensato gli spazi e si vede!

Siete stati proprio bravi: lo spazio dedicato alla libreria era troppo grande e male utilizzato.

E allora lì ci avete messo un po’ di tavolini.

La caffetteria è perfetta dalla mattina alla sera: colazione, light lunch, merenda, aperitivo e dopo cena.

E poi il pane, ricercato nei suoi impasti e farine, di grani antichi e dimenticati in collaborazione con Davide Longoni.

Si può anche comprare!

Dalla caffetteria si accede al bistrot vero e proprio, che è una sala molto minimal che mi ha ricordato molto il mondo delle banche.

Forse perché questa un tempo era una banca, forse perché accanto a noi a pranzo c’erano tanti uomini d’affari.

Chissà.

Riproverò a cena, ci sarà un’atmosfera magari più calda.

La cucina a vista è meravigliosa, a parete intera. Datemi una cucina a vista e io sarò felice.

COME SI MANGIA DA VOCE

Sono 5 i menù che troverete da Voce.

  • alla Carta con un’ampia una scelta di antipasti, primi, secondi, formaggi e dolci
  • il Menù dedicato alle Gallerie d’Italia, ora a Il Romanticismo, la mostra attualmente in corso al museo (fino a Marzo 2019)
  • Menù Voce, un viaggio nella cucina in cinque portate secondo i principi fondanti di Aimo e Nadia (70 euro a persona, bevande escluse, per tutto il tavolo)
  • il Menù Bambini, pensato per i più piccoli (primo, secondo, contorno e acqua a 18 euro)
  • il Pranzo di Lavoro, con due piatti del giorno creati dallo chef, accompagnati da pane biologico, acqua e caffè

Come vi ho accennato poco fa noi siamo andati a pranzo e abbiamo approfittato del business lunch, che qui è fisso ma cambia ogni giorno (per maggiori dettagli sul lunch leggete qui).

Prima di iniziare a mangiare ci hanno portato un pane magnifico di Davide Longoni con una ciotolina di olio super in cui fare la scarpetta.

I piatti che abbiamo assaggiato sono:

  • Burrata con carciofi
  • Pasta con pomodorini e ragù di cernia

Vi prometto che ritornerò a cena!

Ho sbirciato diverse cose interessanti che vi elenco.

Nel Menù alla Carta ho adocchiato:

  • Uovo di fattoria, topinambur, pralinato di nocciole Tonda Gentile, funghi porcini
  • Tartare di vitella piemontese, salsa di capperi e acciughe, insalate di campo
  • Tortelli ripieni di ricotta di bufala, erbe e agrumi con ragù di maialino
  • Spaghettone Gerardo di Nola con pesto di pomodorini Pachino essiccati, mandorle, bottarga di muggine
  • Gamberi rossi del Mar Mediterraneo, crema di fagioli e povere di alloro

Nel Menù Romanticismo ho sbirciato:

  • Risotto allo zafferano con pralinato di nocciole piemontesi al profumo di limoni della Costiera
  • Guancia di vitello piemontese, zucca, castagne
  • Bacio al caramello con soffi di sale, liquirizia Amarelli omaggio all’Ultimo bacio di Francesco Hayez

VOCE DI AIMO E NADIA

Piazza della Scala 6, Milano

0240701935

VÒCE Caffetteria
Aperto dal lunedì alla domenica: 8:00 – 20:00
Giovedì: 8:00 – 22:30
Aperture straordinarie: 24, 25, 26 e 31 dicembre 2018; 1 e 6 gennaio 2019

VÒCE Ristorante
Dal lunedì al sabato: 11:30 – 15:00 / 19:00 – 23:00
Aperture straordinarie: 24, 26 e 31 dicembre 2018

Primi piatti: 20/21 €

Se ti è piaciuto questo articolo forse ti può interessare anche:

[labnol_related]

3 comments

Lascia un commento