5 - 1 Gennaio 2021

DIECI COSE BELLE DEL (mio) 2020

Cose belle 2020

Cose belle del 2020 ce ne sono state?

Certo che sì, anche se scrivo questo post più come esercizio personale di gratitudine.

So che farò fatica a trovarle, molta fatica, perché 10 sono tante.

E perché, lo confesso, non è il 2020 l’anno in cui ho imparato le cose fondamentali della mia vita, è successo molto tempo prima e il 2020 è stato solo un’ottimo campo pratica.

Proviamoci, dunque.

Dieci cose belle del 2020:

  1. Il gattino che abbiamo adottato. Proprio io che avevo il terrore dei gatti e più in generale degli animali, ho imparato ad amarli. Di questo gattino mi sono, ci siamo, follemente innamorati.
  2. Il primo bagno al mare dopo il lockdown. Non dimenticherò mai la sensazione di libertà che ho provato nell’acqua gelida della Sardegna a giugno. 40 minuti di bagno, piangendo.
  3. Il primo pranzo fuori dopo il lockdown, il McDrive più buono della mia vita
  4. Ho lavorato un pochino di più del 2019
  5. Sono stata più paziente con i miei figli, o meglio più tollerante, ho abbassato le aspettative, ho detto a loro e a me stessa: portiamo a casa la pelle, il resto può aspettare. Credo anche di aver urlato meno
  6. Programmare mi piace però mi stanca, anche: inutile negarlo. Questa assenza di programmi, da una parte mi rende profondamente triste, dall’altra mi ha tolto ansia. Però anche basta, adesso
  7. Ho capito la vera natura di alcune persone nel bene e nel male, dentro e fuori dai social: serviva una pandemia? Forse, per una come me, sì. La pandemia ha funzionato da cartina di tornasole
  8. Ho scoperto che in casa mia anche senza balcone posso abbronzarmi
  9. Le due notti trascorse in due alberghi stratosferici, ospite insieme alla mia famiglia
  10. I Gin Tonic in terrazza (a 0 gradi con la copertina e con gli amici di sempre) sono stati i più buoni della mia vita

Dovrei in realtà aggiungere la numero 11, forse la più importante.

Ho scoperto in me un senso della comunità che non sapevo di avere: lo sconosciuto è diventato il mio prossimo, quello di cui sentivo parlare in chiesa da bambina.

Che strano, mentre scrivevo questo post, le cose belle del 2020 sono rapidamente diventate molte più di dieci.

Vi consiglio di fare questo esercizio di gratitudine insieme a me!

Buon anno!

[labnol_related]

Lascia un commento