36 - 28 ottobre 2016

UN POSTO BELLO ALL’ALPE DI SIUSI:
IL SEISER ALM
URTHALER

Compatsch, Alpe di Siusi

www.seiseralm.com

img_0135

Se state cercando un posto bello all’Alpe di Siusi eccolo: il Seiser Alm Urthaler.

La cosa che credo non dimenticherò facilmente di questo posto è il profumo di legno, dappertutto.

Questo albergo all’Alpe di Siusi è quasi interamente costruito in legno, intagliato in una particolare fase lunare.

Io davvero non conoscevo il potere distensivo e rigenerante del legno. Non mi era mai capitato di trovarmi in un posto chiuso e di sentirmi avvolgere dalla natura.

L’Alpe di Siusi è già di per sé un incanto della natura, un luogo isolato, fatto apposta per chi ha bisogno di pace e di silenzio.

Ci è capitato di camminare per dieci chilometri e di non incontrare nessuno, ma soprattutto di non sentire alcun rumore, alcuna voce, alcun suono.

Quando ci succede di vivere emozioni di questo tipo ci chiediamo sempre che senso abbia vivere in una metropoli frenetica, dove il tempo corre come un pazzo insieme a noi.

Perché non si fa a tempo ad iniziare un anno scolastico, che ti ritrovi già ad organizzare la festa di Halloween e dopo un secondo ad imbucare la lettera per Babbo Natale.

Camminando tra i sentieri di questo posto, ci è successo di sognare una vita diversa e di fare programmi, gli ennesimi, per un futuro che forse non arriverà mai.

Ma il solo immaginarlo ci rende più lieve la fatica e il rumore e le corse forsennate e gli anni che corrono.

Di questo albergo all’Alpe di Siusi ho amato moltissimo la piscina (caldissima!) circondata da vetrate con una parte anche esterna.

Io di solito in queste situazioni mi addormento con un libro in mano!

Poi ho adorato il camino del bar e il suo fuoco che mi scaldava mentre bevevo un bicchiere di vino.

Ma più di tutto il tavolo del ristorante avvolto dal legno, dove mi sono fatta viziare il più possibile.

Condividilo sui social!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento