6 - 16 Gennaio 2022

5 MOSTRE IMPERDIBILI A MILANO A GENNAIO

Iniziare l’anno andando a vedere delle mostre? Eccomi.

Uno dei trucchi infallibili che ho quando i meccanismi mi si incastrano è andare a una mostra.

So con ragionevole certezza che i pensieri ricominceranno a scorrere e che il cuore riprenderà il suo ritmo.

Ho i miei musei preferiti, quelli in cui entro e tutto magicamente si rimette a posto, almeno per il tempo in cui resto lì.

Qui trovate 5 mostre imperdibili a Milano, alcune le ho viste, un paio le ho in agenda.

THE PEOPLE I LIKE – GIOVANNI GASTEL
TRIENNALE MILANO

(Mart. Dom.: h. 11-20)
Fino al 13 Marzo 2022

Viale Alemagna 6, Milano

Sicuramente uno dei miei posti preferiti in assoluto al mondo è la Triennale.

C’è qualcosa che respiro qui dentro, il fatto forse che ci si possa entrare liberamente anche per un caffè o per una passeggiata in giardino in mezzo alle opere d’arte.

Forse per la sua libreria così perfetta o per la scalinata che mi fa volare.

Oppure per le mostre gratis che sempre consentono a tutti l’ingresso gratuito.

Non lo so, ma quando il gioco si fa duro io vengo sempre qui.

Venerdì ho visitato The People I like, la mostra fotografica omaggio a Giovanni Gastel, scomparso nel 2021. 

Oltre 200 ritratti di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo e della politica.

Ho provato un’emozione immensa, una magia, una poesia che vi consiglio di non perdere.

Io non sono uno specchio, io sono un filtro. Il ritratto che io farò di te sei tu, filtrato da quello che sono io (le mie paure, le mie gioie, le mie solitudini, la mia poesia); uscirai sotto forma di interpretazione di te. Io do la mia lettura che non è lettura assoluta. Io filtro attraverso tutto quello che ho letto, visto, studiato e ti restituisco…

Giovanni Gastel

Monet
Opere dal Musée Marmottan Monet di Parigi
PALAZZO REALE

Fino al 31 Gennaio 2022
(Lun.- Dom.: h. 10-19.30, Giovedì fino alle 22:30)

Piazza Duomo, Milano

 

Se non posso andare a Parigi, allora Parigi viene da me!

Ho schedulato questa mostra, che sono certa sarà imperdibile, per settimana prossima.

In esposizione ci sono 53 opere di Monet tra cui le sue Ninfee (1916-1919), Il Parlamento. Riflessi sul Tamigi (1905) e Le rose (1925-1926), la sua ultima e magica opera.

Il Musée Marmottan Monet – la cui storia è raccontata nel percorso della mostra – possiede il nucleo più grande al mondo di opere di Monet, frutto di una generosa donazione di Michel, suo figlio, avvenuta nel 1966 verso il museo parigino.

Non vedo l’ora!

L’ANNUNCIAZIONE DI TIZIANO
MUSEO DIOCESANO CARLO MARIA MARTINI

Fino al 6 Febbraio 2022
(Martedì-Domenica: h.10.00-18.00)

Piazza Sant’Eustorgio 3, Milano

mostre imperdibili Milano

Ho la fortuna di avere un canale preferenziale con questo Museo speciale di Milano a cui sono molto legata.

È uno dei luoghi della mia infanzia, perché sono cresciuta proprio qui vicino e in Sant’Eustorgio ho fatto tutti i miei sacramenti.

Ho avuto la straordinaria possibilità di visitare l’Annunciazione di Tiziano con la direttrice Nadia Righi e con la conservatrice Alessia Devitini.

L’Annunciazione di Tiziano Vecellio (1490-1576) è il Capolavoro per Milano 2021, iniziativa giunta alla sua XIII edizione.

La grande tela (280×193 cm), opera della piena maturità del maestro veneto, proviene dal Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli, in deposito dalla chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli.

Mi direte voi, dopo che ci sarete andati, se non rimarrete senza parole di fronte all’allestimento che il Museo Diocesano ha realizzato per quest’opera.

GRAND TOUR. SOGNO D’ITALIA DA VENEZIA A POMPEI
GALLERIE D’ITALIA

Fino al 27 marzo 2022
(Mart.-Dom.: h. 9.30-1930, il Giovedì fino 22.30)

Piazza della Scala 6, Milano

Questo è un museo che amo follemente e che ho visitato moltissime volte.

Non perdete l’occasione di pranzare alla caffetteria Voce di Aimo e Nadia (nella bella stagione si pranza e si cena nel giardino che fu di Alessandro Manzoni).

Tra le mostre imperdibili a Milano in questo momento c’è questa straordinaria esposizione sul fenomeno internazionale del Grand Tour, che mi ha sempre affascinato moltissimo.

In mostra dipinti, sculture, oggetti d’arte, provenienti da importanti collezioni nazionali ed estere e allestiti in un suggestivo dialogo.

Con il termine Grand Tour ci si riferisce al viaggio di istruzione e di formazione in Italia che, principalmente tra Sette e Ottocento, ha visto coinvolte non solo le élite europee, per cui aveva un valore iniziatico, ma anche uomini di chiesa, letterati, musicisti e artisti provenienti dall’Europa, dalla Russia, e poi dall’America.

DOMENICO GNOLI
FONDAZIONE PRADA

Fino al 27 Febbraio 2022
(Lun, Merc-Dom: h.10-19)

Viale Isarco 2, Milano

La mostra si presenta come una retrospettiva che riunisce più di 100 opere realizzate da Domenico Gnoli (Roma, 1933 – New York, 1970) dal 1949 al 1969 e altrettanti disegni.

Una sezione cronologica e documentaria con materiali storici, fotografie e altre testimonianze contribuisce a ricostruire il percorso biografico e artistico di Gnoli a più di cinquant’anni dalla sua scomparsa.

Avete già visitato qualcuna di queste mostre? Fatemelo sapere sulla mia pagina Instagram!

[labnol_related]

Lascia un commento