Like - 14 Febbraio 2020

LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI A MILANO

Ambiente della Cucina Frigoriferi Milanesi

Ai Frigoriferi Milanesi, come li chiamo io, non ci tornavo da una vita.

Sarà che sono lontani da casa mia, o non so perché, sta di fatto che non ci venivo da parecchi anni.

I posti a Milano sono talmente tanti che finisce che me li dimentico pure io (il blog, lo sapete, l’ho aperto anche per questo).

E così l’altra sera ho detto ai miei amici: e se andassimo alla Cucina dei Frigoriferi Milanesi?

E ho fatto molto bene.

Tra l’altro questo posto è nato come una costola della mia amatissima Trattoria del Nuovo Macello, uno dei ristoranti che amo di più a Milano.

Insomma, i Frigoriferi Milanesi nascono da subito molto bene, da una professionalità che sinceramente è piuttosto rara.

Ora vi racconto come è andata.

COM’È L’AMBIENTE DE LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI

Una piccola parentesi, prima.

I Frigoriferi Milanesi di Via Piranesi sono un complesso industriale storico di Milano.

Sono costituiti da due parti: il Palazzo dei Frigoriferi e il Palazzo del Ghiaccio, riconvertiti in uno spazio polifunzionale di cultura e arte.

In particolare il Palazzo del Ghiaccio è un meraviglioso edificio liberty con una storia importante per Milano.

Della Cucina dei Frigoriferi Milanesi ricordavo un ambiente molto freddo, non è una battuta.

Ora l’ho trovato molto più accogliente, sempre in stile minimal, ma molto più caldo.

COME SI MANGIA A LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI

Si mangia benissimo, con prodotti a chilometro zero, prodotti dell’alleanza Slow Food e un’attenzione super alla stagionalità.

Tra l’altro nel menù troverete l’elenco dei fornitori.

Ecco quello che abbiamo assaggiato, oltre ad una focaccia pazzesca! che ci siamo spazzolati alla velocità della luce:

  • Sciatt con salsa agrodolce e rapa bianca
  • Trippa stufata con crema di cannellini
  • Spaghetti alla chitarra con cime di rapa, aringa e pane profumato
  • Cappellacci di patate ed erbe con zuppetta di funghi porcini
  • Pesce morrone alla piastra con salsa di mandorle e carciofi
  • Rustin negàa con purea di patate all’olio extra vergine e salvia
  • Il nostro profiterole al pistacchio
  • Gelato alla nocciola con croccante di caffè e nocciola
  • Tiramisù

 

E poi ho amato molto, tra le specialità dello chef fuori menù, l’elenco dei tre Risotti allo Zafferano: croccante con rognone trifolato; croccante con radicchio tardivo, olive taggiasche, porro e salsa di agrumi; croccante con ossobuco e gremolada  (sempre presente da ottobre ad aprile).

In carta poi c’era il quarto Risotto allo Zafferano con calamari, carciofi ed intingolo di erbe e limone.

Sul menù poi leggo: “Se siete sazi, o avete bevuto abbastanza, possiamo impacchettarvi ogni cosa nelle Bag da asporto”.

Adoro.

LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI

Via Giovanni Battista Piranesi 10, Milano

Aperto a pranzo e cena dal Lunedì al Venerdì. Sabato solo a cena.

Chiuso la Domenica

 

Io non parlo mai molto di soldi, lo sapete, magari è un mio limite magari invece lo apprezzate.

Ma in questo caso devo veramente sottilineare che a fronte di una qualità molto elevata qui:

  • il menù degustazione costa 33 euro con 3 piatti a scelta e una piccola entrée della casa
  • i primi piatti costano 12 euro, così come gli antipasti
  • il pranzo di lavoro, o business lunch, costa 14 euro e comprende antipasto, primo e secondo in un unico vassoio
  • il conto difficilmente supera i 35 euro
[labnol_related]

Lascia un commento