6 - 3 Maggio 2022

19 MOSTRE GRATIS DA VEDERE A MAGGIO A MILANO

Mostre gratis da vedere a Milano a Maggio 2022 ne abbiamo?

Ecco una selezione per voi di 19 mostre belle!

BALLA AL FEMMINILE. TRA INTIMISMO E RICERCA DEL VERO
Galleria Bottegantica

Fino al 10 Maggio 2022
(Mart.-Sab.:h.10-13/15-19)

Via Manzoni 45, Milano

La mostra, presenta, accanto a due opere eseguite da Balla agli inizi del Novecento, un selezionato nucleo di dipinti del Balla maturo.

Tale accostamento permette di creare un dialogo tra i differenti modi di interpretare la figurazione del primo e dell’ultimo Balla, all’insegna della centralità della figura femminile.

Balancing Act
GALLERIA MASSIMO DE CARLO
CASA CORBELLINI-WAASERMANN

Fino al 14 Maggio 2022
(Mart.-Sab.: h.11-18.30)

Viale Lombardia 17, Milano

Una mostra collettiva con opere di Nobuyoshi Araki, Monster Chetwynd, Thomas Houseago, Lee Kit, Elad Lassry, Matthew Monahan e Paloma Varga Weisz.

La mostra Balancing Act si sviluppa attorno al tema della corporeità: gli artisti nella mostra utilizzano il corpo umano come territorio di analisi nel campo della pittura, della scultura e della fotografia.

WHAT IS EUROPE TO YOU?
PALAZZO PIRELLI

Fino al 17 Maggio 2022
(Lun.-Giov.: 9.30-13-30; 14.30-17.30
Ven.: h.9.30-13.30)

Via Fabio Filzi 22, Milano

Raccontare l’Europa attraversando l’Europa.

Questa mostra è la narrazione fotografica dell’artista Lisa Borgiani che dal 2019 ha incominciato a viaggiare nelle principali città europee, ponendo a ogni abitante la domanda: “Che cos’è per te l’Europa”.

Sono esposte 60 fotografie, 85 autoritratti in bianco e nero delle persone che hanno partecipato al progetto, 12 collages, installazioni e un video che mostra il percorso della mostra.

Dall’8 al 29 Maggio 2022
(Mart.-Dom.: h.10-20)

Corso Magenta 61, Milano

Il fotografo Alex Trusty dedica a Napoli di volta in volta uno sguardo privilegiato, ricco di sensazioni e di emozioni che si diluiscono in ogni singola visione dei suoi spazi.

In questo progetto fotografico, l’autore cerca sempre il senso del luogo attraverso un dialogo in equilibrio tra lo spazio singolo inquadrato e il suo collocamento nel grandioso paesaggio della città.

Il Grand Tour in 80 Gioielli
PALAZZO VISCONTI

Dal 6 all’8 Maggio 2022

Via Cino del Duca 8, Milano

Una collezione di pezzi unici, ottanta appunto, ideati dal designer argentiere Giovanni Raspini in mostra a Palazzo Visconti.

Un viaggio intorno al mondo attraverso pezzi dai nomi evocativi come collana Savana, Tuareg, Madagascar e Camaleonte, orecchini Egitto, bracciale Leopardo.

Ritratte. Direttrici di musei italiani
PALAZZO REALE

Fino al 15 Maggio 2022
(Mart.-Dom.: h. 10-19.30; Giov.: h.10-22.30)

Piazza Duomo 12, Milano

La mostra illumina vita e conquiste professionali di 22 donne, negli scatti d’autore del fotografo Gerald Bruneau, alla guida di primarie istituzioni culturali del nostro Paese.

Tra le protagoniste della mostra figurano i ritratti di Francesca Cappelletti, Direttrice della Galleria Borghese di Roma; Emanuela Daffra, Direttrice Regionale Musei della Lombardia; Flaminia Gennari Santori, Direttrice delle Gallerie Nazionali Barberini Corsini di Roma; Anna Maria Montaldo, già Direttrice Area Polo Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Milano; Alfonsina Russo, Direttrice del Parco Archeologico del Colosseo; Virginia Villa, Direttrice Generale Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari di Cremona; Rossella Vodret, Storica dell’arte, già Soprintendente speciale per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico e per il Polo Museae della città di Roma; Annalisa Zanni, Direttrice del Museo Poldi Pezzoli di Milano.

La mostra è stata ideata e realizzata da Fondazione Bracco con il fotografo francese Gerald Bruneau.

Un progetto importante per Fondazione Bracco che da sempre persegue l’impegno di valorizzare l’expertise femminile in tutti i campi.

BORN, NOT MADE
OFFICINE SAFFI

Fino al 20 Maggio 2022
(Lun.-Ven.: h. 10 – 13; 14-18.30
su appuntamento)

Via Aurelio Saffi 7, Milano

Officine Saffi presenta la prima mostra personale in Italia di Yasuhisa Kohyama.

Tra i più influenti maestri giapponesi della ceramica contemporanea, Kohyama lavora da più di cinquanta anni con l’argilla.

La mostra presenta diciotto nuove opere che riassumono la ricerca portata avanti dall’artista per tutta la sua carriera.

Ettore Sottsass. Fuori dal finestrino 
TRIENNALE

Viale Alemagna 6, Milano

Mostre Milano Aprile 2022

La mostra Ettore Sottsass. Foto dal finestrino riunisce 26 scatti fotografici associati ad altrettanti brevi testi che Ettore Sottsass aveva realizzato tra il 2004 e il 2006 e pubblicato su “Domus” all’interno della rubrica “Foto dal finestrino” – ideata da Stefano Boeri, all’epoca direttore della rivista.

Queste istantanee sono state scattate da Sottsass nei suoi viaggi in giro per il mondo e sono accompagnate da riflessioni che riguardano la progettazione, l’architettura, l’urbanistica, ma anche memorie di viaggio e pensieri sul presente.

Leggete tutte le didascalie!

Icons di Vincenzo Mascoli
ME MILAN IL DUCA

Fino al 31 Maggio 2022
(Su appuntamento)

Piazza della Repubblica 13, Milano

Ospite dell’evento, l’artista e scenografo pugliese Vincenzo Mascoli, che presenta “Icons”.

I dipinti di Mascoli sono un repertorio di immagini tratte dalla quotidianità, i suoi soggetti sono presenze serene nel caos cittadino, elementi del grande gioco che è la vita.

Nelle opere di “Icons”, tutto concorre a creare il senso di straniamento dalla realtà, a definire un fuori fuoco immaginario che, superando i limiti reali della superficie, si può prolungare all’infinito, dove il soggetto predominante diventa lo spettatore e il suo “io fanciullo”.

I Remember you well in the Chelsea Hotel:
Donald Baechler & Peter Schuyff

THE POOL NYC

Fino al 4 Giugno 2022
(Mart.-Dom.: h. 11-13; 15-19)

Via Santa Maria Fulcorina 20, Milano

La mostra prende il titolo dalla canzone Chelsea Hotel di Leonard Cohen e celebra due artisti, residenti del leggendario Chelsea Hotel di New York: Donald Baechler e Peter Schuyff.

All’interno della mostra sono visibili lavori degli anni ’90, tra cui una serie di tele di Schuyff presenti nel suo appartamento al Chelsea Hotel.

[labnol_related]

Lascia un commento