22 - 12 novembre 2016

GIOVANNI GASTEL. QUARANT’ANNI DI STORIA E DI IMMAGINI

Fino al 13 Novembre 2016

(Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica 9.30–20.30; Giovedì e Sabato 9.30 – 22.30)

Palazzo della Ragione 
Piazza dei Mercanti, Milano

palazzodellaragionefotografia.it

img_0299Io credo fortemente nella questione genetica e nella questione dell’educazione. Credo che l’ambiente in cui cresciamo, le persone che ci crescono, il loro esempio più che le loro parole e lo sguardo che hanno su di noi, facciano di noi quello che poi diventiamo. Insieme al patrimonio genetico che salta fuori quando meno ce lo aspettiamo e anche quando pensavamo di averlo sconfitto.
Quando sono entrata alla mostra “Giovanni Gastel. Quarant’anni di storia e di immagini” i miei occhi si sono soffermati subito sul ritratto di sua madre, Ida Visconti di Modrone nota come Donna Nane, bellissima. Sono rimasta abbastanza folgorata dallo sguardo e dall’aurea di questa donna. Poi sono tornata indietro, al bookshop, e ho guardato il video che ritrae Giovanni bambino mentre gioca con i suoi fratelli e le sue sorelle nella splendida Villa Erba a Cernobbio, sul lago di Como. Giovanni era vestito da pistolero e cavalcava un piccolo cavallo.
Ho pensato allo sguardo di chi riprendeva questi bambini, non succedeva a tutti 40 anni fa di farlo. Ho pensato poi al ricordo che si voleva custodire di quei momenti. Ho pensato che la bellezza forse è scritta talvolta nel nostro codice genetico, la impariamo da piccoli, la viviamo negli occhi di chi ci cresce.
Mi sono portata via da qui l’immagine di un bambino, un bambino circondato di bellezza. 

˜

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento