16 - 23 gennaio 2018

FILM DA VEDERE AL CINEMA
A GENNAIO

Un’altra fissa che ho è quella di segnarmi i film usciti o in uscita da vedere al cinema, quelli che non mi devo perdere insomma.

Che perderseli è un attimo. 

Qui di seguito la mia lista del momento di film al cinema, tra quelli visti e quelli ancora non visti.

  • Tutti i soldi del mondo, Ridley Scott, 2017

    Il film racconta del sequestro, avvenuto a Roma nel 1973, di John Paul Getty III, nipote dell’allora uomo più ricco del mondo, il miliardario J. Paul Getty.

  • L’ora più buia, Joe Wright, 2017

    Di questo film al cinema trovate tutti i dettagli qui. È uscito in Italia il 18 gennaio 2018 e io, ne sono certa, tornerò a vederlo. Spaziale Gary Oldman, da Oscar. Winston Churchill, ti amo.

  • Coco,  Lee Unkrich, 2017

    Cartone capolavoro della Pixar-Dinsey. Lo abbiamo visto due volte, con i nonni a Milano e con i nonni in Sardegna. Grandi e piccoli abbiamo pianto come fontane. Coco è una poesia sul ricordo, sulla morte come passaggio, sulla presenza sempre e per sempre.

 

  • Made in Italy, Luciano Ligabue, 2018

    In uscita al cinema giovedì 25 gennaio 2018. Il film del mio Liga. Cosa volete che vi dica? Correrò a vederlo, subito. Sono 15 anni che il Liga di film non ne fa.
    Era il 2002 e da Zero a dieci parlava dei nostri 40 anni, io non ne avevo neanche 30 ma lo sapevo che tanto aveva ragione lui.
    E a Radiofreccia del 1998 non posso pensarci, se non per dirvi che è stata la più grande lezione del Liga, Freccia che mi dice:

Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.

L’unica volta che ho giustificato l’assenza di un congiuntivo. E Stefano Accorsi ora in Made in Italy è Riko e fa i conti con la vita vera, dell’Italia in crisi e dell’amore che chissà se resiste.

  • Ella & John – The Leisure Seeker, Paolo Virzì, 2018

    Non amo tantissimo i film sulla terza (o quarta età). Ma pare che questo film al cinema, tratto dall’omonimo libro di Michael Zadoorian, sia straordinario.
    Una storia d’amore, alla fine della vita, due anziani malati che scappano a bordo del loro camper anni Settanta per fuggire dalla malattia, dalle cure, dai figli, dalla fine.

  • Napoli Velata, Ferzan Özpetek, 2017

    Avevo grandi aspettative su questo film di Özpetek. Ve ne avevo già parlato. Un regista che adoro e Giovanna Mezzogiorno, un’attrice che amo da quando l’ho conosciuta quattordicenne a Milano.
    E poi Napoli, pure velata, si parla forse del mio amato Cristo velato?
    Quando hai aspettative così alte rimani spesso deluso. Così è successo.
    Poca Napoli, poco Özpetek.
    Sarà stata forse colpa mia?

A Febbraio mi sono già segnata:

  • The Post,  Steven Spielberg, 2018

    In uscita il 1 Febbraio. Meryl Streep e Tom Hanks, rispettivamente il primo editore donna del Washington Post e il suo direttore, l’America degli Anni Settanta, un grande giornale, gli scandali, l’etica professionale, un regista così.  Ci sono tutti gli ingredienti perché questo sia un capolavoro.

  • A casa tutti bene, Gabriele Muccino, 2018

Esce il 14 febbraio, San Valentino. Ne riparliamo più avanti.

Condividilo sui social!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Potrebbe interessarti anche...

One comment

Lascia un commento