24 - 13 febbraio 2017

W. WOMEN IN ITALIAN DESIGN

Fino al 19 febbraio 2017

(Chiuso il lunedì;
Mart-Dom: 10.30-20.30)

La Triennale
Viale Alemagna 6, Milano

www.triennale.org

 IMG_2074Stavo pensando e cercando di ricordare il momento in cui abbiamo stabilito i posti a tavola. Se c’è stato un istante preciso oppure se piano piano una consuetudine si è trasformata in abitudine. Il momento in cui la piccola si è seduta proprio lì e ancora oggi si siede sempre lì. E poi il piccolino che sulla sua sedia è diventato grande. Prima quella specie di seggiolino che si attaccava alla sedia e non al tavolo. E poi piano piano è riuscito a sedersi come noi, sulla sedia da grandi.
Ci sono delle volte in cui magari siamo in tre e non in quattro, allora cambio i posti per poter stare più vicina ad entrambi. Al mio piccolo questa cosa non piace, lui è un conservatore, un abitudinario e le cose le vuole sempre uguali a se stesse.
Ricordo degli amici tanti anni fa appena sposati. Lui mi raccontava che per scongiurare il rischio noia ogni sera giravano i posti a tavola, così per cambiare. Chissà se lo fanno ancora.

I posti, le sedie, i tavoli attorno ai quali ci sediamo, ci stringiamo, ci parliamo, ci arrabbiamo, piangiamo, ci consoliamo, diventiamo una famiglia, diventiamo grandi.

Davanti al Dialogo tondo di Claudia Losi (2010) ho pensato alle sedie e ai tavoli della nostra vita, ai posti che occupiamo e alle abitudini che alla fine fanno della nostra vita quello che è.

Condividilo sui social!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento