24 - 21 settembre 2017

VIVA LE MAMME CHE SI AIUTANO

viva le mamme al museo dei bambini

Viva le mamme che si aiutano.

Quelle che si sostengono senza parlare e senza necessariamente bere il caffè insieme. Che non bisogna per forza essere amiche per aiutarsi. Quelle che neanche lo sanno ma per te sono una certezza, anche una consolazione nei momenti difficili.

 

Viva le mamme che sono disponibili.

Quelle che “faccio tardi me lo prendi tu il bambino”? Quelle che non tengono il conto di quante volte l’ho invitato io e quante tu. Ma semplicemente collaborano, sapendo che il bene dei bambini viene prima di tutto il resto.

Viva le mamme che non se la menano.

Che sono facili. Che quando vengono a riprendersi il figlio fanno due chiacchiere, ma anche no. Quelle che ti citofonano e ti chiedono “me lo scendi”?

Quelle che lo sguardo stanco lo capiscono subito. 

Che non importa chi sei, cosa fai, cosa c’è dietro. Quanto e dove lavori. Quelle che magari sono più grandi di te e ne hanno passate più di te.

Sono quelle che probabilmente un giorno ti capiranno di più.

Viva le mamme che se i bambini litigano non pensano di doverla gestire loro. Sanno che i bambini poi si arrangiano. Semplicemente non pensano che il proprio figlio abbia sempre ragione.

Viva le mamme con cui puoi parlare.

Quelle che accettano di ascoltare, anche. Che hanno lo spazio mentale per farlo.

Viva le mamme dei figli più grandi.

Da loro imparo, a loro chiedo, con loro mi confido. So che ci sono già passate, so che hanno qualcosa da insegnarmi, so che la loro esperienza è preziosa.

Viva le mamme che non giudicano.

Quelle che smorzano i toni, che non fanno polemiche, che non hanno né tempo né voglia di pettegolezzi.

Sono quelle che non amano gare e competizioni.

Che non fanno sempre sempre le scelte giuste e quindi non hanno sempre la soluzione perfetta. Quelle che ci provano e spesso non ci riescono. Che cercano come te di sopravvivere alla girandola della vita da mamme.

Viva le mamme che sorridono.

Anche quando e tu lo sai, hanno il cuore spezzato. Sorridere sempre.

Viva le mamme che si commuovono.

Quelle che se hanno sbagliato hanno il coraggio di fermarti e chiederti scusa. Che non siamo amiche, ma siamo mamme tutte nella stessa meravigliosa e faticosa barca. Ma il coraggio di chiedere scusa non è mica cosa facile.

Viva le mamme su cui puoi contare. Che certe volte si ha bisogno solo di sapere che ci sono.

 

Condividilo sui social!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Potrebbe interessarti anche...

One comment

Lascia un commento