3 - 9 Novembre 2020

VISITA A VILLA TITTONI TRAVERSI A DESIO

Ingresso di Villa Tittoni Traversi Desio

Settimana scorsa sono stata per la prima volta a visitare Villa Tittoni Traversi a Desio.

Non vi nascondo che in un momento del genere è stato particolarmente emozionante e rigenerante.

Villa Tittoni Traversi si trova in Brianza, una terra ricca di bellezza e piena di sorprese.

Sorge su quello che fu nel 1200 un convento francescano.

Divenne una “Villa di delizia” alla fine del Seicento quando fu rilevata dalla famiglia Cusani.

Villa Tittoni Traversi Desio

Erano i tempi in cui i nobili milanesi si costruivano residenze di campagna per villeggiare.

Che bei tempi (per loro)!

Il progetto di Villa Tittoni Traversi è opera dell’architetto Giuseppe Piermarini, il più famoso dell’epoca.

Piermarini, proprio lui, l’artefice di numerose e importanti bellezze, come la Villa Reale di Monza e il Teatro alla Scala di Milano.

Il modello di Villa Tittoni Traversi è infatti lo stesso della Villa Reale di Monza.

Villa Tittoni Traversi Desio

Il giardino all’inglese con lago artificiale completò la Villa.

Le successive proprietà della Villa, Traversi e Tittoni, ampliarono e arricchirono il progetto fino all’intervento dell’architetto Luca Beltrami.

LE SALE DI VILLA TITTONI TRAVERSI

Quando sono entrata nella Villa Tittoni Traversi di Desio il mio sguardo è stato subito rapito dalla vista sul parco.

I saloni del piano terra mi hanno fatto pensare a feste danzanti di un’epoca che deve essere stata davvero speciale.

Spettacolare il Foyer, l’ingresso di Villa Tittoni Traversi, che in origine era un portico aperto sul cortile. 

Speciali le porte scorrevoli curve che ci sono ai lati.

Sono dei capolavori di innovazione tecnica realizzata nella prima metà dell’800 da artigiani brianzoli.

Il Foyer di Villa Tittoni Traversi Desio

E poi guardate a terra perché ci sono delle vere opere d’arte.

I mosaici a pavimento che rappresentano le specie animali e vegetali che vivevano nel parco.

Il Foyer ci porta nella Sala dedicata alla musica e alla danza: alzate gli occhi perché il soffitto a cassettoni è pieno di simboli della musica.

Straordinaria la Sala Moresca, quella dedicata alle donne, che ha un’atmosfera quasi mediorentale.

La mia preferita!

Quella dedicata agli uomini, il fumoir, è la Sala Neobarocca e vi riporterà a un ambiente veneziano con grandi specchi in ogni dove e puttini in stucco sul soffitto.

La Sala da Pranzo è la Sala Neogotica, forse la più elaborata, con una boiserie in legno scuro, mi ricorda molto il Medioevo.

Però qui ho visto dei topini di legno, forse cercavano del cibo…

Questa era la prima sala della Villa ad illuminarsi e a scaldarsi.

La Cappella è un posto speciale che vi colpirà per l’abside affrescata di blu con una tecnica di origine etrusca.

Al primo piano della Villa una volta c’erano le stanze da letto della famiglia.

Ora è ospitata la mostra permanente dello scultore milanese Giuseppe Scalvini, le cui opere sono state donate alla Città di Desio.

Villa Tittoni Traversi

Mi ha emozionato pensare a tutti gli ospiti illustri che hanno passeggiato qui: i Reali d’Italia, lo scrittore Stendhal, il compositore Vincenzo Bellini per citarne alcuni.

Possiamo solo immaginare la bellezza del parco, oggi ridimensionato: piante rare di tutto il mondo, giardino all’inglese, alberi e viti, un lago artificiale.

Oltre alla Fontana con la Statua di Nettuno che si è conservata fino ad oggi.

Villa Tittoni Traversi

Inutile girarci intorno.

Ce lo ripetiamo da una vita e forse non avevamo mai realizzato quanto fosse vero: “La bellezza ci salverà”.

Io mi ci attacco con tutta me stessa e non mollo.

Villa Tittoni Traversi

VILLA TITTONI TRAVERSI

Via Lampugnani 62, Desio (MB)

VISITA A VILLA TITTONI TRAVERSI A DESIO

[labnol_related]

Lascia un commento