8 - 20 marzo 2018

UN RISTORANTE SPECIALE SUI NAVIGLI A MILANO: 28 POSTI

 Via Corsico 1, Milano

la sala del ristorante a milano 28 posti

Gli arredi del 28 Posti

Il 28 Posti è un ristorante bellissimo e anche buonissimo, che sta sui Navigli a Milano ma che dei Navigli ha pochissimo.

Se per Navigli intendiamo la confusione, i locali per turisti e le bancarelle. 

Il 28 Posti è un ristorante piccolo, curato, amato dove si fa cucina contemporanea.

L’arredo è totalmente di recupero ed è stato realizzato dai detenuti del carcere di Bollate, che ne hanno costruito tavoli, porte e armadiature.

Gli oggetti che sono in sala provengono, reinventati, dalla baraccopoli di Mathare e da un laboratorio del ferro vicino a Nairobi. 

Le lampade Pet Lamp sono state realizzate da Alvaro Catalan De Ozon con un gruppo di indigenti emigrati a Bogotà.

Lo chef del ristorante 28 Posti, Marco Ambrosino, è giovane e viene da Procida.

Sceglie di utilizzare solo prodotti di stagione, rispettando l’ambiente e con un’attenzione assoluta per la qualità.

Il menù cambia ogni due mesi, ma ci sono dei cavalli di battaglia che non vi potete perdere:

  • i tagliolini con porro fondente, polvere di capperi, limone candito (pazzeschi)
  • la cipolla bruciata con fragoline di bosco fermentate
  • il dolce a base di ricotta, carbone, gelato al polline e bottarga.

Se qualcuno fosse celiaco o vegano, qui troverà validissime alternative.

Il 28 Posti ha in carta per l’l’80% vini naturali o bio-dinamici, che non contengono pesticidi né solfiti aggiunti.

Sono etichette di altissima qualità ma di piccoli produttori e vignaioli artigiani.

Lo trovo meraviglioso!

La Guida Michelin 2018 ha assegnato al ristorante 28 Posti il piatto e un coperto.

Idea come sempre geniale quella di venire a pranzo per il business lunch.

Ci sono davvero tante opportunità di visitare ristoranti a Milano con prezzi molto accessibili!

28 POSTI

Via Corsico 1, Milano
02 8392377
Aperto tutti i giorni (domenica solo per il brunch)
Chiuso il lunedì.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento