3 - 23 novembre 2018

10 MOSTRE GRATIS DA VEDERE A MILANO A NOVEMBRE

mostre gratis milano novembre

Avevo giurato di non toccare più questo post, Novembre è praticamente finito e sto già lavorando al post delle mostre gratis di Dicembre.

Però c’è una cosa stupenda che dovete vedere e quindi aggiorno tutto il post.

La mostra di cui vi sto parlando la trovate in cima alla lista, già che ci sono tolgo le mostre che sono finite.

Salvatemi, perché da questo tunnel delle mostre gratis non ne esco più.

HERMÈS CARRÉ CLUB

Fino al 25 Novembre 2018
(h.12-20)

Ingresso libero

Corso Venezia 51, Milano

Questa mostra è in realtà un evento itinerante che è stato in giro per il mondo.

Nel percorso interattivo Carré Club troverete diversi ambienti sul tema del “quadrato”: si passa dal salottino-karaoke alla pausa al Carré Café, al corridoio dove vengono nominati i 75mila colori impiegati nei carré Hermès.

Al centro ci sarà un vero atelier dove alcuni designer lavorano dal vivo interagendo con gli ospiti: vedrete stampare la seta, fare ritratti, disegnare animali e creare oggetti con piccoli ritagli di tessuto.

Entriamo nel mondo di Hermès? 

MONDO PUFFO. 60 ANNI DI PUFFI IN MOSTRA

SPAZIO FUMETTO 

Fino al 25 Novembre 2018
(Mart.-Ven.: h.15-19; Sab.-Dom.: h.15-20)

Ingresso libero

Viale Campania 12, Milano

In questa mostra sono esposti i ritagli di giornali rari dagli archivi della Fondazione “Franco Fossati”, tra cui la primissima apparizione in assoluto dei Puffi (1958) e i numeri (1963) con la prima apparizione italiana, ancora col nome di “Strunfi” nel 1963.

Fino ad arrivare alle storie pubblicate sui volumi cartonati e sul Corriere dei Piccoli.

Una mostra divertente per adulti e per bambini.

RENATO BARILLI. VISTI DA VICINO

Museo della Permanente

Fino al 28 Novembre 2018
(Lun.-Dom.: 9.30-20)

Ingresso libero

Via Turati 34, Milano

Renato Barilli, cattedratico di storia e critica d’arte, dopo la pensione è ritornato al suo primo amore, la pittura.

Qui in mostra viene esposta una selezione della sua produzione: 70 tempere su carta che rappresentano ritratti di famiglia, autoritratti e ritratti di personaggi.

LABADANzky – SOLO SHOW

NYX Hotel Milan

Fino al 30 Novembre 2018

Ingresso libero

Piazza IV Novembre 3, Milano

In questa mostra LABADANzky ci presenta una scultura monumentale e diverse opere pittoriche.

LABADANzky è un artista genovese noto a livello nazionale per i suoi “giganti meccanici” dalle fattezze umane, costruiti con materiali di recupero e inseriti nel contesto urbano.

Con le sue opere vuole denunciare il degrado, il consumismo e il controllo tecnologico delle vite.

GIACOMO BALLA
RICOSTRUZIONE FUTURISTA DELL’UNIVERSO

GALLERIA BOTTEGANTICA 

Fino al 2 Dicembre 2018
(Mart.-Sab.: h.10-13; 15-19;
Apertura straordinaria Domenica 2 dicembre) 

Ingresso libero

Via Manzoni 45, Milano

Una mostra gratuita dedicata a Giacomo Balla uno dei più importanti e originali esponenti del Futurismo, a sessant’anni dalla sua scomparsa.

Viene data particolare attenzione alla sua attività nei settori delle arti applicate e dell’arredamento, dove anticipò molti aspetti del moderno design.

OGGETTO LIBRO

Biblioteca Nazionale Braidense

Fino al 7 Dicembre 2018
(Lun.-Ven.: 8.30-18.15;
Sab.: 9.00-13.45)

Ingresso libero

Via Brera 28, Milano

Nella meravigliosa sala Maria Teresa della Biblioteca Braidense vengono esposti libri più da ammirare che da leggere, talvolta molto ingombranti, provenienti da tutto il mondo.

Ci sono anche libri in cui al posto delle illustrazioni troverete dei video!

Non solo carta, però, ma anche fili e tessuti che scrivono per esempio delle mappe nautiche.

Dal 15 Novembre una seconda parte di questa mostra verrà allestita alla Mediateca Santa Teresa di Via della Moscova 18.

I Castelli nell’Ora Blu

Jan Fabre

Galleria Building

Fino al 22 Dicembre 2018
(Mart.-Sab.: h.10-19)

Ingresso libero

Via Monte di Pietà 23, Milano

Si tratta della prima mostra personale mai ospitata a Milano dell’artista, creatore teatrale e autore Jan Fabre.

In mostra ci sono un’opera temporanea creata appositamente per la galleria Building e una selezione di lavori in gran parte inediti.

Un’anteprima assoluta incentrata sui due temi ricorrenti dei castelli (il luogo della favola per eccellenza) e dell’Ora Blu (l’ora tra il giorno e la notte, il silenzio totale della natura).

La mostra prosegue (a pagamento) nella Cappella Portinari e nella Basilica di Sant’Eustorgio (in Piazza Sant’Eustorgio).

PELIZZA DA VOLPEDO

GALLERIE MASPES e GALLERIA ENRICO

Fino al 22 Dicembre 2018
(Mart.-Sab.: h.10-13; h.15-19
Aperture straordinarie 7 e 8 dicembre)

Ingresso libero

 Via Alessandro Manzoni 45, Milano
Via Senato 45, Milano

Questa mostra gratis sconfina nel mese di Dicembre.

Ma credo valga la pena anticiparvene i contenuti.

Si tratta della prima personale a Milano dopo un secolo di questo importante artista dell’Ottocento.

Mi fa impressione pensare che l’ultima era stata organizzata nel 1920 alla Galleria Pesaro, durante la quale il Quarto Stato venne acquistato a favore delle Civiche Raccolte grazie a una sottoscrizione pubblica.

In mostra alcune tra le sue opere più famose, provenienti da collezioni sia pubbliche che private.

Juno Calypso 

Studio Giangaleazzo Visconti

Fino all’11 Gennaio 2019
(Lun.-Gio.: h.10-13; 14.30-18.30;
Ven.: h.10-15)

Ingresso libero

Corso Monforte 23, Milano

È la prima mostra in Italia della fotografa londinese Juno Calypso che ha vinto nel 2016 il Photography Awards.

Ingredienti della mostra e dell’artista: ironia, sarcasmo, estetica pink e caramellosa, narcisismo e black humor.

L’artista è nota per le tre serie JoyceThe Honeymoon e What to do with a Million Years.

La mostra milanese propone una selezione di immagini provenienti da queste serie.

Giulio Paolini
del Bello ideale

Fondazione Carriero

Fino al 10 Febbraio 2019
(tutti i giorni 11.00-18.00;
chiuso il lunedì)

Ingresso libero

Via Cino del Duca 4, Milano

Credo che questa sia una delle mostre più belle in corso.

Ve ne parlerò più e più volte.

In primis perché dura fino a febbraio 2019  e quindi ve la riproporrò in tutte le salse nei post sulle mostre gratis del futuro.

E poi perché questa location è meravigliosa e non ve la dovete perdere per nessun motivo.

Questa mostra ripercorre l’intero arco dei 57 anni di carriera di Giulio Paolini.

In esposizione ci sono capisaldi della sua produzione, alcuni dei suoi celebri autoritratti, fino a tre nuove opere appositamente concepite per questa occasione.

Le opere sono state messe in scena con una vera e propria scenografia, in quello che credo sarà un un viaggio bellissimo.

Comunque tra una settimana ci rivediamo perché vi racconto le mostre gratis da vedere a Dicembre.

Potrebbe interessarti anche...

One comment

Lascia un commento