26 - 14 marzo 2017

IL RATTO DAL SERRAGLIO

Musica di Wolfgang Amadeus Mozart

Teatro alla Scala
Via Filodrammatici 2, Milano

www.teatroallascala.org

Io credo, e anzi ci spero, che la bellezza sia anche un fatto di insegnamento. Credo che si possa tentare di circondare i nostri bambini di cose belle. E per cose belle non intendo oggetti di lusso. Intendo invece  esperienze di bellezza, bagni di cultura, pagine di letteratura.

Credo e spero che di tutto questo a loro rimarrà attaccato qualcosa, che ci sarà un giorno in cui da grandi avranno un flash su un quadro visto in quel cavolo di museo che li aveva annoiati, oppure su quella chiesa che ti prego non entreremo ancora in una chiesa vero, o su quel libro che tieni leggilo te lo metto qui sul comodino.
Forse mi sbaglio, lo scopriremo tra un po’ di anni, ma credo che più che un bel vestito per loro valgano più questi investimenti. E ci sono mille cose che si possono fare anche a costo zero o basso.
Basta cercarle.
Il Teatro alla Scala di Milano ha da qualche anno organizzato opere e concerti per bambini, sono i Grandi Spettacoli per Piccoli. Gli adulti possono entrare solo se accompagnati da un bambino, che paga solo 1 euro. E i cantanti lirici, i ballerini, l’orchestra sono studenti dell’Accademia, sono giovani emozionati, come noi. Alla fine dello spettacolo aspettano tutti i bambini nel foyer per rilasciare autografi e fare foto.
Queste opere durano solo un’ora, che sembra un dettaglio ma non lo è. Perché la musica classica può essere difficile, talvolta noiosa, i bambini si muovono sulle poltrone, si stufano anche. E un’ora è un tempo giusto e ragionevole perché il bello rimanga bello senza sconfinare nella noia.

E prima ci si prepara a casa, ci si veste eleganti perché la Scala è un rito, è una tradizione, è un codice che oggi vi insegniamo. Perché non si va alla Scala in jeans. Perché qui dentro si è fatta la storia della musica classica, la storia di Milano e quella d’Italia. Perché questi velluti rossi ci parlano, anche il lampadario ci parla, ci raccontano dei secoli che sono passati, fuori sono passati, ma qui dentro no.
E chissà magari un giorno lontano tornando alla Scala o ascoltando Mozart vi ricorderete di questa mamma rompolona che vi tirava giù dal letto il sabato mattina, vi faceva vestire eleganti e invece di portarvi al parco vi portava a questo “primo teatro  del mondo”. 

Il ratto dal serraglio è la prima opera musicale scritta da Mozart per il teatro dopo che nel 1781 si trasferì a Vienna da Salisburgo, dove era nato. A Salisburgo le opere erano considerate frivole e non si rappresentavano. L’opera alterna parti cantate e parti recitate. Essendo breve di sua natura, in questa versione ridotta per bambini è stata tagliata molto meno del solito. Mozart lavorò a quest’opera per un anno intero e fu molto soddisfatto del risultato.

 ∼

Condividilo sui social!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento