5 - 1 Aprile 2019

UN PRANZO ALLA TRATTORIA
AL LAGHETT A CHIARAVALLE

Trattoria Al Laghett Chiaravalle

Ieri a pranzo, complice una giornata praticamente estiva, abbiamo pranzato alla Trattoria Al Laghett a Chiaravalle.

Finalmente, aggiungo io, visto che la Trattoria Al Laghett sta lì dal 1890 e io non ci ero mai stata. Parliamone.

Io divento matta in posti come questo, ormai lo sapete, e ora vi spiego il perché.

Questa trattoria è nata nel 1890 (vi rendete conto?) proprio qui a due passi dall’Abbazia di Chiaravalle ed è gestita ancora dalla stessa famiglia Gerosa, giunta oggi alla quinta generazione.

Come si fa a non emozionarsi di fronte a tanta tradizione?

Chiaravalle è un angolo di Milano, a 10 km dal centro, dove ti sembra di essere in aperta campagna.

Noi abbiamo pranzato in giardino e immagino che a brevissimo il pergolato sarà ricoperto di un glicine meraviglioso che già si sta timidamente affacciando.

Trattoria Al Laghett Chiaravalle

Ho però chiaramente dato un’occhiata all’interno e l’ho trovato stupendo, caldo, antico come piace a me.

Abbiamo pranzato in un’atmosfera assolutamente tranquilla, nonostante il giardino fosse pieno e ci fossero molti bambini piccoli.

Credo dipenda dai tavoli molto distanziati tra loro, il che fa molto la differenza.

Alla Trattoria Al Laghett i tavoli sono di pietra, stupendi.

Trattoria Al Laghett Chiaravalle

Ho visto famiglie pranzare con grandissima lentezza e poi spostarsi nei tavoli non apparecchiati per bere il caffè e continuare le chiacchiere.

Come abbiamo mangiato alla Trattoria Al Laghett?

La cucina è quella della tradizione milanese e lombarda (la cotoletta però la domenica non c’è, credo si debba prenotare).

Abbiamo assaggiato un po’ di cosine che ora vi racconto:

  • Mondeghili (le polpettine milanesi, divine!)
  • Frittelle di Patate Rosse e Verdura di Stagione (i bambini le hanno divorate!)

Ma tra gli antipasti avevo visto in carta anche:

  • Lardo di Colonnata (di cui vado matta)
  • Insalata di Nervetti, cipolla, sedano e pomodoro (che il mio papà adora e che è un piatto milanese davvero tradizionale, conosciuto solo ai milanesi doc)

Tra i primi abbiamo mangiato:

  • Risotto al Salto alla Milanese
  • Ravioli della Casa al Burro Fuso e Parmigiano

Mi attiravano molto anche questi piatti:

  • Gnocchi di Patate al sugo di Brasato (mio piatto preferito di sempre)
  • Zuppa di cipolle (che adoro, ma poi non ordino mai al ristorante perché ho sempre paura di rimanere delusa, a me piace quella alla francese che mi fa la mamma)

Ma tanto mi rifarò perché ho già deciso di tornare molto presto Al Laghett!

Come secondo io mi sono divorata un piatto straordinario di Formaggi Lombardi accompagnati da una salsina alle fragole (Casera, Branzi, Taleggio, Gorgonzola Dolce, Grana Padano 16 mesi).

E sì, ho deciso: il taleggio è il mio formaggio preferito, ne mangerei a quintali.

Ma in carta ho adocchiato anche:

  • la Rustisciada
  • Bollito Misto con Salsa Verde
  • la Trippa Milanese
  • Ossobuco di Vitello in Gremolada

Il mio bambino che adora la Polenta ha ordinato tra i contorni proprio La Polenta dal Paiolo (che costava 2,50 euro ed era una porzione molto generosa)

Sui dolci siamo stati bravi:

  • Gelato al limone
  • Tiramisù
  • Sbrisolona

Avevamo messo gli occhi su un meraviglioso Cheesecake alle fragole ma al momento di ordinarlo era finito!

Ci rifaremo la prossima volta.

Alla Trattoria Al Laghett vorrei tornarci con i nonni, questo è un posto gestito da una famiglia ed è perfetto per le domeniche in famiglia!

P.S. Una cosa bellissima: qui fanno il Servizio Tappo, si può portare la propria bottiglia da casa.

TRATTORIA AL LAGHETT

Via S. Arialdo 126, Milano

025691717

Chiuso il Martedì sera e il Mercoledì tutto il giorno

Primi piatti: 9/10 €

Se ti è piaciuto questo articolo forse ti può interessare anche:

[labnol_related]

Lascia un commento