27 - 3 aprile 2017

FUORISALONE 2017: 5 COSE DA FARE

Ho deciso di sopravvivere al Fuorisalone 2017. Se hai una vita, se hai un lavoro, se hai una famiglia, se ti occupi della casa, se hai bambini piccoli, se non sei un architetto o un designer, il Fuori Salone può metterti l’ansia, tanta.

Perché vorresti esserci, andare e tornare, partecipare a tutti gli eventi possibili del mondo o almeno riuscire a capire a quali partecipare!

Sì, perché anche leggere le guide del Fuorisalone 2017 può essere stressante, raccapezzarsi in miriadi di eventi può diventare un’impresa biblica.

Insomma succede che a un certo punto molli, stai a casa e buonanotte.

Partiamo dalle date intanto: tutto questo Fuorisalone 2017 inizia martedì 4 aprile e finisce domenica 9 aprile 2017. Il Salone del Mobile è un’altra cosa, eh, non confondiamoci. Poi c’è la Design Week che dovrebbe essere l’insieme di Salone del mobile e Fuori salone, insomma già intendersi sui termini non è semplice per noi profani.

Io ho i miei trucchi per sopravvivere anche al Fuorisalone 2017, ho i miei guru da seguire come la giornalista e architetto Clara Bona.

Vi racconto qui le 5 cose che realisticamente intendo fare e che farò (tutte gratuite e rigorosamente senza prenotazione).

 ∼

FOYER GORANI

Via Gorani – Via Brisa, Milano

dal 4 al 9 Aprile: h. 10-20

Questa piazza è già pazzesca di suo perché accosta una torre medievale, i resti dei bombardamenti della seconda guerra mondiale e il palazzo ultramoderno, quello di Cecchi & Lima. In più si affaccia sui resti romani del Palazzo Imperiale e qua e là ci sono pezzi di mura massimianee. Da martedì 4 aprile diventa una piazza di design, gallerie a cielo aperto con diverse mostre di designer internazionali selezionati da Federica Sala.

IO CI VADO PERCHÉ

Il design in piazza non me lo immagino, e poi che piazza! Magari ci scappa anche un pranzetto alla Brisa.

 ∼

ACCADEMIA DI  BRERA

Via Brera 28, Milano

dal 4 al 9 Aprile: h. 11-21

I giovani studenti dell’Accademia di Brera sono i protagonisti di questa installazione, evento Panasonic. Nella prima parte della mostra ci sono le più evolute tecnologie di immagini, suoni e luci. Chissà che emozione. Nella seconda parte vengono esposti oggetti creati dalla collaborazione tra Panasonic design e l’unità creativa GO ON, che porta l’artigianato giapponese nei propri lavori.

IO CI VADO PERCHÉ

Amo visceralmente l’Accademia, la Pinacoteca di Brera, la Biblioteca Braidense. Mi sembra straordinaria l’occasione che viene data ai giovani.

SPAZIO ROSSANA ORLANDI

Via Matteo Bandello 14, Milano

dal 4 al 9 Aprile: h. 9-20

Un posto unico, magico, da vedere e rivedere. Si respira l’aria della vecchia Milano, elegante e chic. La gallerista Rossana Orlandi ha scelto i designer più noti e quelli giovani ancora da scoprire, il futuro!

IO CI VADO PERCHÉ

Perché è grande, ci sono mille cose e sono una più bella dell’altra. Perché da Rossana Orlandi si impara sempre, anche chi è ignorante come me in fatto di design e architettura. E poi perché lì vicinissimo c’è l’Eat Urban Food Truck Festival (Via San Vittore 49; dal 4 al 9 Aprile: h.10-23), qualora venisse un languorino.

PALAZZO FRANCESCO TURATI

Via Meravigli 7, Milano

Dal 4 all’8 Aprile: h. 11-19
Domenica 9 Aprile: h. 11-16
(si entra fino a un’ora prima della chiusura)

Gli Olandesi a Palazzo Turati. 1500 metri quadrati di mostra che coinvolge design, arte, artigianato, moda e fotografia olandese, curata da Nicole Uniquole. In cortile l’anno scorso c’erano i tulipani, quest’anno ci sarà un’area Lounge e Wi-Fi per il relax.

IO CI VADO PERCHÉ

Palazzo Turati, riaperto l’anno scorso dopo un lungo restauro, è un qualcosa di unico e di solito non si può visitare.

TEATRO ARSENALE

Via Cesare Correnti 18, Milano

dal 4 al 9 Aprile: h.11-19

Il Teatro Arsenale si trova in una ex chiesa sconsacrata di 200 metri quadrati. Qui viene esposta “Armour mon Amour” una mostra, quasi un laboratorio sperimentale degli svedesi Farg&Blance. I loro mobili pare ci stupiranno: il legno cucito ci sembrerà un materiale morbido!

IO CI VADO PERCHÉ

Sono curiosissima di vedere queste sperimentazioni così lontane dall’idea che ho io del design svedese e poi al Teatro Arsenale non ci sono mai entrata!

E poi però ci sono i bambini. E allora se riesco ad incastrarli nel delirio della loro settimana provo a portarli qui:

unduetrestella DESIGN WEEK – #DontStop

Muba – Museo dei Bambini Milano

Via Enrico Besana 12, Milano

dal 4 al 7 Aprile: h. 9.30-18.30
dall’8 al 9 Aprile: h. 10-19

Il design per bambini come strumento per diventare grandi e crescere consapevoli. Questa è la filosofia di Unduetrestella che trasforma le varie aree del MUBA – Museo dei Bambini Milano in una mostra di progetti di design raccontati attraverso le diverse attività nella vita e nella crescita di tutti i bambini: don’t stop sleeping, don’t stop walking, don’t stop eating, don’t stop reading, don’t stop drawing, don’t stop playing, don’t stop swapping, don’t stop housing, don’t stop flying, don’t stop bathing, don’t stop exploring…

IO CI VADO PERCHÉ

Sono convinta che queste mostre facciano bene ai bambini, ma soprattutto ai grandi. Perché dovremmo ricordarci come persone che non dovremmo mai smettere di giocare, esplorare, leggere, sognare e come genitori che questo è il momento per i nostri bambini di giocare soprattutto con la fantasia.

MUSEO POLDI PEZZOLI

 Via Manzoni 12, Milano

dal 5 Aprile al 9 Aprile: h. 10-19.30

Nella Sala dell’Affresco del Museo Poldi Pezzoli  venti studenti di Creative Academy hanno dato vita a Natural Talent, un involucro nero al cui interno è stato ricreata una foresta di betulle in legno. La mostra prosegue fino al 29 maggio, in caso non si riuscisse a passare.

IO CI VADO PERCHÉ

Ogni occasione è buona per tornare al Museo Poldi Pezzoli. Chissà come si divertiranno i bambini a vedere e magari ad entrare in una foresta di betulle in città!

ORTO BOTANICO DI BRERA

Via Gabba 10, Milano

dal 3 al 9 Aprile: h. 10-23

All’Orto Botanico la mostra “Venice. Prezioso Quotidiano”, oggetto industriale o arte? In mezzo alla vegetazione cercheremo la palestra “MyIsle”, super moderna e accessoriata e ci rilasseremo nelle aree relax.

IO CI VADO PERCHÉ

L’Orto Botanico è un posto magico.

E poi cercheremo i due tirannosauri, gli Swiss-Rex, in giro per la città. In grandissimo segreto vi dico che sono posizionati in Corso Garibaldi 116-118 e in Via Tortona 32, qualora voleste stupire i vostri bambini!

P.S. Vi farò sapere se riuscirò a fare qualcosa in più o qualcosa in meno!

Potrebbe interessarti anche...